II Ecoforum Legambiente Calabria

pubblicato in: Ambiente | 0

La Calabria va sempre più su: aumentano i Comuni Ricicloni

Si è tenuto anche quest’anno ad opera di Legambiente, la scorsa settimana a Cosenza, il II Ecoforum sui rifiuti in Calabria. I risultati presentati mostrano nella Calabria in genere una netta e positiva inversione di rotta che vede la regione allineare sempre più gli indicatori della gestione dei rifiuti ai valori medi nazionali.

La Calabria, infatti, come certificato dall’Ispra, raggiunge, con l’ottimo lavoro svolto nel 2017, il traguardo del 40% di raccolta differenziata sul suo territorio. Dal 2015 ad oggi, a testimonianza di ciò, cresce anche contestualmente e in modo notevole il numero dei suoi Comuni Ricicloni (i comuni che raggiungono il 65% di raccolta differenziata) che passano da 10 a 63. Di questi ben 23, la maggior parte dei quali nella provincia di Cosenza, sono, inoltre, i Comuni che possono vantare l’appellativo di Comuni Rifiuti Free in cui ogni cittadino produce, al massimo, 75 chili di secco residuo all’anno (rifiuti indifferenziati).

Tra i Comuni che si sono distinti a questo proposito e appartenenti anche ad un‘area protetta, ci fa piacere segnalare quello di Mongiana la cui Amministrazione ha scelto da tanti anni di utilizzare il nostro software di monitoraggio dei rifiuti ERREDI.

Tra le province più virtuose, continua a rimanere in testa Cosenza con ben 45 Comuni Ricicloni raggiungendo il 49,55% (+14% rispetto al 2015), seguita da Catanzaro con il 47,82% (+25,62% rispetto al 2015), poi Vibo Valentia con il 32,77% (14,27% rispetto al 2015), Reggio Calabria con il 28,69% (17,19% rispetto al 2015), in coda la provincia di Crotone con il 22,90% (+11% rispetto al 2015) dove nessun Comune conquista la bandiera dei Comuni Ricicloni. La Calabria, nel suo complesso registra un miglioramento con un +15,33% di raccolta differenziata rispetto al 2015.