Apple: i nuovi data center green in Europa Investimenti per 1,7 miliardi di euro per due stabilimenti in Irlanda e Danimarca ecorinnovabili

Apple: i nuovi data center green in Europa Investimenti per 1,7 miliardi di euro per due stabilimenti in Irlanda e Danimarca ecorinnovabili

pubblicato in: Ambiente | 0
apple2bimDue nuovi data center in Irlanda e Danimarca, con un investimento di 1,7 miliardi di euro, alimentati per il 100% da energia proveniente da fonti rinnovabili. Tali strutture saranno con il più basso impatto ambientale di tutti i Data Center Apple e forniranno energia ai servizi online di Apple, inclusi iTunes Store, App Store, iMessage, Mappe e Siri, per i clienti europei.

Questo investimento rappresenta, ad oggi, il progetto più importante di Apple in Europa. Creerà sia occupazione locale, con centinaia di posti di lavoro, e svilupperà un imponente novità in termini di edifici green. Con il progetto, denominato Athenry, sito in Irlanda, Apple riqualificherà un terreno precedentemente usato per la coltivazione di specie arboree alloctone e reintrodurrà specie arboree autoctone nella foresta di Derrydonnell. Il progetto prevede inoltre l’introduzione di un’area didattica all’aperto da destinare all’educazione ambientale per le scuole. A Viborg, in Danimarca, Apple eliminerà la necessità di dover posizionare generatori aggiuntivi, posizionando il data center nelle vicinanze della più grande sottostazioni elettriche della Danimarca. L’impianto è stato progettato per catturare il calore in eccesso prodotto dalle apparecchiature al suo interno e condurlo nel sistema di riscaldamento del distretto per contribuire a riscaldare le abitazioni della stessa città. Apple da tempo sta sviluppando le proprie tecnologie puntata sul risparmio energetico e sul utilizzo delle fonti rinnovabili, basti ricordare la iCar, l’auto elettrica di Apple su cui da tempo circolano indiscrezioni. Secondo indiscrezioni la compagnia vorrebbe iniziare la produzione già nel 2020, andando a competere con i giganti Tesla e General Motors, così come con Google. Per riuscire nell’impresa, la Mela ha creato un team di 200 dipendenti altamente rivoluzionari ma si è anche guadagnata la denuncia di un costruttore di batterie per auto, A123, che ha intentato una causa per sottrazione di dipendenti.

Lascia una risposta

quattro × 4 =

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.