Support & Downloads

Quisque actraqum nunc no dolor sit ametaugue dolor. Lorem ipsum dolor sit amet, consyect etur adipiscing elit.

s f

Contact Info
198 West 21th Street, Suite 721
New York, NY 10010
youremail@yourdomain.com
+88 (0) 101 0000 000

Tutte le soluzioni adatte alle tue esigenze

FINANZIAMENTO COREVE

10 milioni per la raccolta del vetro

Anci e Coreve lanciano il più importante intervento strutturale per la raccolta del vetro in Italia. Il nuovo bando CO-RE-VE prevede un investimento complessivo di 10 milioni di euro destinati allo sviluppo della raccolta differenziata del vetro, la finalità è quella ovviamente di aumentare la quantità e la qualità della raccolta degli imballaggi in vetro, riutilizzabili e riciclabili all’infinito. 

I progetti finanziabili sono quelli di raccolta monomateriale di rifiuti di imballaggi in vetro differenziata in linea con l’obiettivo rilevante per il Consorzio. Il piano mira a supportare gli enti locali con azioni strutturali a carattere permanente. I Comuni aderenti potranno accedere a un finanziamento parziale a fondo perduto erogato da CoReVe, funzionale all’acquisto di attrezzature (mastelli, carrellati, cassonetti, campane, ecc.), all’implementazione di progetti territoriali e alla realizzazione di progetti di comunicazione a supporto della raccolta differenziata di vetro. 

L’obiettivo dell’intervento è di aumentare la raccolta di 300 mila t che tradotto in benefici energetici permetterebbe un risparmio di 8 milioni di m3 di gas all’anno portando a 416.8 milioni di m3 il risparmio totale in Italia grazie all’economia circolare del vetro. 

I bandi previsi sono 2: uno per le regioni del centro Nord e uno per quelle del Sud. Sarà possibile aderire entro e non oltre il 30 giugno 2023. 

Il bando ha per oggetto il cofinanziamento a fondo perduto di attrezzature da utilizzare per lo sviluppo e l’implementazione di: sistemi di raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggi in vetro, progetti territoriali e di comunicazione finalizzati allo stesso scopo.

Usa il link sotto per scaricare il bando e i documenti per la domanda.

BANDO RACCOLTA DIFFERENZIATA DEL VETRO IN ITALIA

 

FONDI MITE PER IL MANGIAPLASTICA

l’incentivo per la raccolta differenziata di bottiglie PET

Il  mangiaplastica è un eco-compattatore per la raccolta differenziata di bottiglie Pet, l’utente una volta identificato mediante barcode ,qrcode o applicazione può iniziare a conferire, i macchinari sono in grado di riconoscere in modo selettivo questo tipo di bottiglie e di ridurne il volume favorendone il riciclo in un’ottica di economia circolare. Il macchinario può essere associato al nostro sistema di monitoraggio dei conferimenti ERREDI: MODULO ERREBOX

La misura che è stata avviata nel 2021, prevede ulteriori risorse anche per le annualità 2023 e 2024. I Comuni interessati possono presentare richiesta di contributo dal 31 gennaio al 31 marzo attraverso la piattaforma informatica Invitalia PAhttps://padigitale.invitalia.it/ e accedere al programma sperimentale Mangiaplastica. L’incentivo è promosso dal Ministero della Transazione ecologica MITE. L’obiettivo è quello di contenere la produzione di rifiuti in plastica.  I Comuni potranno presentare domanda di contributo per l’acquisto di eco-compattatori per la raccolta differenziata, in particolare, ogni Comune destinatario dell’intervento potrà ricevere un contributo per l’acquisto di 1 eco-compattatore ogni 100 mila abitanti.  

Guarda il MagiaPet disponibile nel nostro catalogo prodotti.

PNRR - Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

Cosa è previsto per il miglioramento della gestione della rete di raccolta differenziata

Il Ministero dello sviluppo e dell’economia con il pacchetto del PNRR ha stanziato delle risorse volte a favorire uno sviluppo duraturo e sostenibile dell’economia. Il PNRR è ripartito in sei missioni di intervento tra cui quella nominata transazione ecologica. La transizione ecologica è quel processo di innovazione tecnologica e rivoluzione ambientale, che favorisce economie, che non tengono conto solo dei profitti economici, ma anche del rispetto della sostenibilità ambientale.

E ‘importante ottimizzare le produzioni dal punto di vista ambientale, promuovendo l’economia circolare come modello di produzione e consumo. L’economia circolare consiste nella condivisione, prestito, riutilizzo, riparazione, ricondizionamento e riciclo dei materiali.

I progetti della transizione ecologica hanno lo scopo di favorire tutte quelle attività che puntano all’uso di energie rinnovabili e che lottano contro il cambiamento climatico.

I PNRR finanziano interventi per il miglioramento e la meccanizzazione della rete di raccolta differenziata dei rifiuti urbani tramite strutture intelligenti come cassonetti stradali o isole ecologiche interrate per ottimizzare la raccolta tramite l’utilizzo di contenitori ad eccesso controllato. Strumentazione hardware e software per applicazione IOT e centri di raccolta, ovvero, strutture attrezzate dove gli utenti possono conferire anche rifiuti non compatibili con i normali circuiti di raccolta. I PNRR finanziano l’ammodernamento e realizzazione di nuovi impianti di trattamento/riciclo dei rifiuti urbani come nel caso dell’istallazione di compostiere di comunità per il compostaggio della frazione organica a servizio di strutture pubblici, grandi complessi residenziali ecc.

Linea A

Miglioramento e meccanizzazione della rete di raccolta differenziata dei rifiuti urbani

  •  Strutture (cassonetti stradali o su isole ecologiche interrate) “intelligenti” per l’ottimizzazione della raccolta attraverso utilizzo di contenitori ad accesso controllato, con apertura che permetta l’identificazione del conferitore. Sistemi di verifica del volume impiegato nel contenitore con sistemi di allarme in caso di superamento di una soglia prefissata, da impiegare su contenitori e cestini stradali;
  •  Attrezzature per la diversificazione delle filiere di raccolta differenziata con ulteriori flussi per ricavare un maggior valore aggiunto dai corrispettivi dei sistemi collettivi di responsabilità estesa del produttore;
  •  Strumentazione hardware e software per applicazioni IOT su vari aspetti gestionali, quali a titolo esemplificativo la tariffa puntuale, la geolocalizzazione e la trasmissione di dati di raccolta attraverso piattaforme georeferenziate e modelli di “fleet management” dei mezzi. Sistemi di automazione nella distribuzione di materiale da consumo all’utente per la raccolta differenziata;
  •  Centri di raccolta ai sensi del DM 8/4/08 per l’ottimizzazione della raccolta differenziata, ovvero infrastrutture attrezzate, recintate e sorvegliate a cui gli utenti possano conferire anche rifiuti non compatibili con i normali circuiti di raccolta (ingombranti, RAEE, pericolosi, etc.).
 

Linea B

Ammodernamento (anche con ampliamento di impianti esistenti) e realizzazione di nuovi impianti di trattamento/riciclo dei rifiuti urbani provenienti dalla raccolta differenziata

  •  Installazione compostiere di comunità per il compostaggio della frazione organica a servizio di strutture ed enti pubblici, grandi complessi residenziali, ecc.

Attrezzature finanziabili

  •  Cassonetti e bidoni intelligenti
  •  Arredo urbano intelligente
  •  Ecoisole informatizzate
  •  Compostiere elettromeccaniche di comunità
  •  Isole ecologiche interrate
  •  Software per tracciamento rifiuti, geolocalizzazione mezzi, gestione centri di raccolta, gestione ecoisole. Nostro Sistema ERREDI.