Dati Arpacal 2014 sulla Raccolta differenziata in Calabria

Dati Arpacal 2014 sulla Raccolta differenziata in Calabria

pubblicato in: Ambiente | 0

Nel 2014, secondo i dati ARPACAL,  la Calabria mette a segno solamente  un lieve miglioramento dei dati sulla raccolta differenziata: un +1,49 % di raccolta differenziata, attestandosi al 17,26%. Nel 2013 la raccolta differenziata totale si attestava al 15,77 %. Nel 2014,  Cosenza è la provincia più virtuosa con il 24,95%, seguita da Catanzaro con 16,17%,  Vibo Valentia con 15,18% e Reggio Calabria 11,34%. Fanalino di coda è  Crotone con solo il 9,97%.dati_arpacal I Comuni Calabresi, che non effettuano il servizio di raccolta differenziata, si sono attestati a 60 soprattutto  spinti dalle sollecitazioni dell’ARPACAL. La Città di Vibo è la maglia nera dei cinque capoluoghi Calabresi con una differenziata praticamente inesistente, pari al 6,62%. Fanno meglio Crotone 17,43%,  Reggio Calabria 8,9% e Catanzaro 6,94%. Se analizziamo i dati del Riciclo pro capite, aggregati per Comune,  otterremo una misura affidabile della sensibilità dei vari territori alla problematica del riciclo. Prevale, infatti provincia di Catanzaro con Gizzeria (273 kg/abitante ), San Pietro Apostolo (251 kg/ab), Marcellinara (192 kg/ab) e Pianopoli; a seguire i Comuni della Provincia di Crotone, con Melissa (103 kg/ab) e Crotone (90 kg/ab); Cosenza con Praia  (475 kg/ab); Reggio Calabria con Terranova Sappo Minulio (261 kg/ab), Roccella (242 kg/ab)  e Cittanova (203 kg/ab); con Ricadi (239 kg/ab) e  Pizzo Calabro (194 kg/ab)  per la provincia di Vibo Valentia.

Lascia una risposta

due × 3 =

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.